ALBERGHI A VERONA

Alberghi a Verona

Uno dei maggiori capoluoghi del Veneto, meta dei viaggiatori più romantici, alla ricerca dei leggendari luoghi dove si consumò la passione amorosa di Romeo e Giulietta, la città di Verona si estende attorno agli argini del fiume Adige, che la stringe in un vorticoso abbraccio, vegliata dai colli che la circondano.

Ma oltre alla casa di Giulietta, dove si può ammirare il celeberrimo balcone, la città è conosciuta in tutto il mondo per l’Arena, il terzo anfiteatro romano per grandezza, dopo il Colosseo e l’arena di Capua. Risalente al I secolo d.c. e costruita con la tipica pietra della Valpolicella, dalle sfumature di rosso e rosa, si erge imponente nella piazza più grande della città, che prese il nome di Piazza Brà nel XII secolo, quando sorsero le nuove mura.

Stando in questo grande spiazzo, oltre ad ammirare il più grande teatro lirico all’aperto dagli idilliaci giardinetti centrali, si può decidere di prendere un aperitivo o un piccolo spuntino nei locali con vista sull’intera piazza, situati nella zona denominata Liston, dalla quale si può scorgere anche Palazzo Barbieri, sede del comune di Verona, e la Gran Guardia, struttura seicentesca imponente oggi utilizzata per mostre, congressi ed eventi importanti, come il Vinitaly.

La vista dell’Arena è molto suggestiva soprattutto nelle serate d’estate, che offrono anche la possibilità di godere in modo gratuito dell’ascolto di concerti e opere dei più famosi artisti. Dalla piazza la passeggiata continua su via Mazzini, il corso dello shopping, assieme alla sua parallela (via Pellicciai), dove si trovano alcune tra le più rinomate griffes, e che ha poco da invidiare alle celebri vie di Roma e Milano.

E dopo aver soddisfatto le proprie vanità ed aver riscaldato le carte di credito, al termine di via Mazzini ci si affaccia sull’incantevole piazza delle Erbe, la più antica della città e ritrovo mondano per i graziosi localini ai piedi di Torre dei Lamberti, caratteristica per i suoi 84 metri di altezza e per l’orologio che sovrasta lo spazio sottostante.

La piazza è circondata da edifici e da monumenti che raccontano la storia di Verona, come il Palazzo del Comune, Palazzo Maffei, la Torre del Gardello e la Fontana con la statua detta di “Madonna Verona”. Attorno a quest’ultima si anima di giorno un coloratissimo mercatino di frutta e verdura, vero punto di ritrovo dei veronesi d.o.c. il sabato e la domenica.

Meno nota ai più, rispetto al Duomo di Verona, è la Chiesa di San Zeno, alla cui soglia la leggenda narra che l’acqua si fermò durante l’inondazione dell’Adige nel 589, salvando i fedeli riparatisi al suo interno. A breve distanza dal centro, di notevole importanza e bellezza è Castelvecchio ed il Ponte Scaligero, che dona suggestive visioni al tramonto, riflesso sulle placide acque dell’Adige.

La città offre un’ampia scelta tra alberghi e bed&breakfast, o di confortevoli, e di certo più economici, ostelli della gioventù ed agriturismi. Tuttavia è altamente consigliato scegliere un alloggio nel centro storico, o poco distante, poiché la città si presta ad essere vissuta “a piedi” o magari in bicicletta, dato che il comune offre anche la possibilità di poterle noleggiare dalla postazione in Piazza Brà. E poi solo così sarà più facile immergersi nell’atmosfera shakespeariana di una delle più romantiche città d’Italia

})(jQuery)