ALBERGHI A CATANIA

Alberghi a Catania

Nella calda isola di Sicilia, a 209 km da Palermo, raggiungibile dalla terraferma sia via aereo con arrivo all’aeroporto di Fontanarossa, che via mare usufruendo del servizio traghetti con trasporto auto da Reggio Calabria e da Napoli, si trova la splendida città barocca di Catania.

Situata sul Mar Ionio e ai piedi dell’Etna in una vasta pianura coltivata ad agrumeti, celebri in tutta Italia. Attivo centro industriale e commerciale, favorito dal grande porto, che si divide tra porto Vecchio e porto Nuovo, posto a poco meno di un chilometro dalla stazione centrale ferroviaria e con alle spalle l’intero centro storico della città. A scenografica introduzione di quest’ultimo si erge Porta Garibaldi, nella parte occidentale, formata da un’unica arcata a fasce alterne bianche e nere e coronata da una fastosa fascia barocca, costruita nella seconda metà del 1700 per celebrare le nozze di Ferdinando III di Borbone.

Percorrendo la via che prosegue oltre la porta in direzione est (via Garibaldi) si giunge nell’elegante Piazza Mazzini, circondata da portici retti da colonne originarie dell’età romana. Una volta giunti in questo luogo, non si può che proseguire in direzione del Duomo e dell’omonima piazza, che forma una vera e propria quinta scenografica circondata da edifici di particolare bellezza, come il settecentesco Seminario dei Chierici, la Fontana dell’Elefante (realizzata nel XVIII secolo, utilizzando antichi elementi decorativi quali l’elefante in pietra lavica e l’obelisco).

Lasciando il Duomo, si procede su via Etnea, chiamata il “salotto di Catania”, dove si incontra la piazza ed il palazzo dell’Università, una dalle più antiche tradizioni, la Collegiata ed infine l’anfiteatro romano, le cui dimensioni sono di poco inferiori a quelle del Colosseo, eretto nel pieno dell’età imperiale ed abbandonato nel V secolo, ragion per cui resta poco dell’intera struttura.

Per completare il giro storico-turistico di Catania, vale sicuramente la pena di andare a vedere il Castello Ursino (non molto distante da Piazza Mazzini), costruito da Federico II di Svevia nella prima metà del 1200, a pianta quadrata e circondato da un fossato, più volte rielaborato e restaurato, nelle cui sale interne sono ordinate le collezioni del museo comunale, comprendenti reperti archeologici e materiali relativi alla storia della città.

Per chi volesse fare delle escursioni, ma rimanere nei paraggi, soprattutto in stagione estiva, è assolutamente consigliata l’amena località balneare a soli 3 km dalla città, Lido Plaia che offre un bellissimo litorale. Altrimenti può essere una piacevole passeggiata quella nel grazioso paesino collinare di Trecastagni, dove si trova la chiesa madre, attribuita ad A. Gagini, dalle armoniose forme rinascimentali.

})(jQuery)